Nostre riflessioni

Chi saranno i protagonisti nell'ambito della Consulenza agli Investimenti Finanziari per il prossimo futuro?

Chi ha, oggettivamente, nel panorama italiano le caratteristiche e l'esperienza per fare la consulenza agli investimenti finanziari nell'oggettiva assenza di conflitto di interesse?

A nostro avviso solo i Promotori Finanziari o meglio solo gli ex Promotori poi liberi professionisti svincolati dal mono mandato.

I Promotori Finanziari, o meglio dire , solo una parte contenuta di essi ma che comunque avranno la possibilità di rispondere alle esigenze, o meglio alla domanda del mercato sia presente che futura, rappresentano oggi la sola categoria che ha una buona base di conoscenza, di esperienza e di professionalità per consigliare i risparmiatori. Ma per farlo, ineludibilmente, devono abbandonare il mono mandato ed esercitare la libera professione scevra da conflitti d'interesse. E' il mono mandato (D.L. 58 del 1998 prima e Mifid poi) che, di fatto ed al di la delle buone intenzioni dei singoli Promotori Finanziari, limita e condiziona il loro modo agire, determina la non trasparenza, pone loro un inconscio condizionamento derivante dal rapporto con la propria struttura di appartenenza che falsa le proposizioni ai propri clienti, le loro scelte e non ultimo le loro conoscenze in quanto la loro attenzione è concentrata prevalentemente sui prodotti della società che rappresentano e inevitabilmente sono attenti a ricercare, per mettere poi in rilievo, solo le caratteristiche positive degli stessi. Questa condizione e di per se la prima causa della limitazione alla crescita professionale del Promotore Finanziario ma sempre piu’ indirizzato all’ attività di venditore.

Far parte di un Network di Consulenti agli Investimenti Finanziari, dipende solo da te ! Noi possiamo aiutarti a conoscere, capire e verificare.